ricerca perdite senza rompere

Ricerca perdite: come farlo senza rompere i muri

L’acqua non è eterna, e nemmeno le tubature che la trasportano. Se da una parte l’acqua è una risorsa sempre più preziosa, da non sprecare come se fosse inesauribile, dall’altra contribuisce col tempo a corrodere le condutture, portando a infiltrazioni. Per questo è importante richiedere un servizio di ricerca perdite appena possibile, senza aspettare che i danni peggiorino!

Basti pensare che la principale causa del degrado degli edifici è proprio l’acqua, che lentamente ma con costanza trasforma un luogo a norma in un altro che non solo ha dei guasti, ma è anche potenzialmente pericoloso. In poche parole: la dispersione dell’acqua è un male sia per il futuro del nostro pianeta (per lo spreco), sia per quello delle nostre case e del loro stato di salute. Per questo i servizi di manutenzione e di ricerca perdite sono così importanti nella salvaguardia dei nostri edifici.

Come si formano le perdite d’acqua?

Come abbiamo già visto in questo articolo, esistono più tipi di perdite, classificate in base alla loro causa scatenante. Vediamo da vicino i motivi più frequenti che possono portare a perdite e infiltrazioni che, sul lungo periodo, possono portare anche a danni importanti:

  • Tubi di scarico intasati: se non si effettua una manutenzione regolare alle tubature, rischiano di accumularsi al loro interno dei detriti e altri tipi di materiale che, se ignorati, possono comportare guasti e quindi anche perdite d’acqua, oltre che cattivi odori. Anche per questo è meglio evitare di gettare nello scarico del lavandino e del wc residui e oggetti che andrebbero buttati altrove.
  • Tubi consumati: è normale che con il tempo anche il sistema idraulico più performante si logori. Solo un controllo periodico può prevenire danni seri alle tubature, in modo da intervenire tempestivamente su riparazioni ed eventuali sostituzioni delle parti consumate. Questo vale anche per i tubi di elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie.
  • Guarnizioni usurate: così come le tubature, anche le guarnizioni con il tempo rischiano di corrodersi, portando a perdite d’acqua causate dal mancato collegamento tra i singoli tubi.
  • Rottura dei tubi dell’impianto di riscaldamento: questo problema può riguardare la tradizionale tubatura del riscaldamento, caloriferi e caldaia compresi, ma anche le serpentine, specialmente se vecchi. Una perdita da almeno uno di questi elementi è spesso testimoniata dalla presenza di macchie sui muri.
  • Temperature troppo basse: in inverno, quando la temperatura scende anche sotto lo zero, le tubature rischiano di congelarsi e quindi scoppiare. Anche piogge forti e nevicate frequenti possono compromettere il corretto funzionamento delle tubature. In questo caso il miglior accorgimento preventivo è quello di richiedere l’isolamento dei tubi.

Non ci stancheremo mai di ripetere che per prevenire questo tipo di guasti è necessario richiedere un controllo periodico sia dell’impianto idraulico che del sistema di riscaldamento, appoggiandosi a professionisti del settore che sappiano garantire una buona manutenzione. Ovviamente, se la perdita è già all’opera, nel momento in cui si manifesta è necessario intervenire tempestivamente per evitare problemi ancora più gravi.

Perché non tardare con la ricerca perdite

Le conseguenze delle perdite e delle infiltrazioni d’acqua non sono da sottovalutare, anche perché mettono in pericolo sia lo stato della casa che abitiamo sia la nostra salute, senza contare i costi di riparazioni che richiederebbero. Ma quali sono i problemi più comuni, se non si richiede un’immediata ricerca perdite? Vediamoli insieme:

  • Macchie su pareti, soffitti e pavimenti
  • Scrostamento dell’intonaco e distaccamento di rivestimenti
  • Danneggiamento di mobili
  • Indebolimento delle fondamenta
  • Rischio di allagamenti
  • Formazione di muffe
  • Infestazione di parassiti
  • Aumento dei costi di bolletta
  • Spreco di acqua potabile

Insomma, anche una perdita in apparenza non poi così grave, magari causata da un piccolo danno alle tubature, può provocare danni considerevoli!

Quali sono gli strumenti più utili per la ricerca perdite?

Uno dei motivi per cui aspettiamo fino all’ultimo prima di chiamare un tecnico ricerca perdite professionista, è il pensiero di veder rompere i muri o i pavimenti della nostra casa affinché la perdita d’acqua venga trovata. Per fortuna esistono strumenti professionali non invasivi che permettono di individuare la perdita senza rompere alcunché e che, se usati da un esperto, individuano la causa dell’infiltrazione in breve tempo.

La termocamera

La termocamera, o telecamera termica, è uno strumento che si avvale della termografia, una tecnologia che un tempo veniva usata solo in campo militare ma che da diversi anni si è diffusa in tanti altri settori, compreso quello idraulico ed edilizio. Grazie alla termocamera è possibile trovare in breve tempo perdite d’acqua nascoste. Questo è possibile perché è capace di rilevare le radiazioni infrarosse degli oggetti, segnalandole attraverso un display con una sorta di “mappa termica” che differenzia in colori diversi le zone calde e fredde di un edificio (ovviamente i punti vittime di infiltrazioni saranno più freddi a causa della presenza dell’acqua). Analizzando la mappa, il tecnico sarà in grado di capire non solo dove si trova la perdita, ma anche quanto è grave il danno da essa causato. In questo modo il professionista potrà agire di conseguenza sulla base dei dati che ha raccolto senza distruggere nulla.

Ma è necessario che sia proprio un tecnico esperto ad usare la termocamera? La risposta è sì, anche perché senza esperienza nell’analisi di questo tipo di dati è facile essere “tratti in inganno” dalle perdite d’acqua, sbagliando ad intercettare il punto esatto del danno: infatti in buona parte dei casi la fonte dell’infiltrazione è lontana dal punto in cui si manifesta l’umidità dell’acqua. Individuarne l’origine non è così immediato per un occhio profano, nemmeno con una termocamera a disposizione.

La videoispezione

Rimaniamo sempre in tema “telecamere”, ma passando ad un diverso strumento di diagnostica: la videoispezione. Servendosi di una speciale sonda dotata di telecamera, la videoispezione permette di individuare le perdite attraverso una ricerca molto precisa. Infatti la sonda viene inserita all’interno delle tubature e permette al tecnico di studiare da un monitor il loro stato di salute, anche nei punti solitamente inaccessibili. Grazie a questo metodo è piuttosto semplice individuare danni, otturazioni e usure che hanno provocato la perdita.

Per poter agire attraverso la videoispezione, il tecnico cercherà il punto di accesso migliore per la sonda e, dopo averla introdotta nell’impianto, studierà “in live” le immagini trasmesse dalla telecamera, effettuando una vera e propria diagnosi. Insomma, la videoispezione è un esame completo, perfetto per le vostre tubature, senza rotture e priva di rumori fastidiosi!

Il geofono

Esistono altri strumenti di ricerca perdita che non prevedono l’uso di telecamere, ma che sono altrettanto efficaci. Uno di questi è il geofono, un sensore capace di individuare rumori impercettibili all’orecchio umano, anche quelli causati da una perdita d’acqua. Si tratta quindi di uno strumento a localizzazione acustica, impiegato soprattutto per la ricerca di perdite interrate e sotterranee.

A seconda del tipo di geofono di cui dispone (esistono geofoni a campana e geofoni a puntale), il tecnico applica questo strumento sulla superficie del terreno o direttamente sulle tubature. È possibile a questo punto identificare il punto da cui sta uscendo l’acqua (o qualsiasi altro liquido che sta fuoriuscendo dalla condotta) grazie ad un supporto collegato al geofono, che mostra un grafico dei rumori che sta intercettando. Si tratta di un metodo meno immediato di una termocamera o di una videoispezione, ma un professionista non avrà problemi ad interpretare il grafico.

Ultima nota di merito: il geofono è talmente sensibile da riuscire anche a rintracciare le perdite di gas.

L’igrometro

ricerca-perdite-igrometro

Ora vediamo un altro strumento che, invece di basarsi sulla temperatura o sui rumori prodotti dall’acqua della perdita, si appoggia invece al grado di umidità: l’igrometro.

L’igrometro misura il tasso di umidità all’interno di un ambiente e, affinché funzioni, il tecnico lo fa scorrere lungo il muro o la pavimentazione da esaminare. Una volta individuata la presenza di acqua, questo strumento la segnalerà sul proprio monitor e con un segnale acustico.

L’igrometro è molto utile quando la perdita d’acqua si trova al di sotto di una superficie impermeabile e non è possibile vederne ad occhio nudo i segni.

L’ispezione con gas tracciante

L’ultima tecnica non invasiva per la ricerca perdite che andiamo ad analizzare è quella con gas tracciante, ossia un gas inerte formato dal 95% di azoto e dal 5% di ossigeno. Può essere difficile immagine come un gas possa individuare una perdita, ma il funzionamento è piuttosto semplice.

Prima di tutto, il gas viene fatto circolare all’interno della tubatura che si sospetta abbia il guasto. Il gas, avendo una densità minore rispetto a quella dell’aria, risale verso l’alto e attraversa tutta la composizione della tubatura. Lungo il suo percorso esplorativo, il gas rivela la presenza di danneggiamenti, fessure e buchi che possono aver provocato la perdita. Mentre agisce, il gas viene tracciato attraverso strumenti specializzati che permettono al tecnico di localizzare il punto in cui è necessario fare una riparazione.

L’ispezione con gas tracciante si rivela particolarmente utile quando il tecnico ha a che fare con manti impermeabili ed è valida non solo per la ricerca attiva delle perdite d’acqua, ma anche per il collaudo di impianti di riscaldamento, idrosanitari e antincendio: insomma, si tratta di una tecnica preventiva davvero precisa e accurata!

Richiedi un servizio di ricerca perdite: non aspettare!

Quando si tratta di ricerca perdite d’acqua, i professionisti di Ticino Allagamenti offrono dal 1993 un servizio efficiente e aggiornato. La nostra realtà è dotata delle migliori tecnologie sul campo, capaci di individuare una perdita anche quando questa si trova dentro i muri o sotto il pavimento.

Non aspettare troppo: chiamaci o scrivici prima che sia troppo tardi!

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.